Clicca qui per scaricare il pdf

 

Clicca qui per il Ringraziamento del 31 dicembre

 

Preghiera dei fedeli

C. Fratelli e sorelle, al termine di quest’anno eleviamo il nostro grazie a Dio misericordioso per i doni che ci ha elargiti:

R. Ti preghiamo, ascoltaci.

 

  • Preghiamo per tutta la Chiesa
    → rifletta sulle vicende dell’anno trascorso e rinnovi il suo impegno alla luce del vangelo per offrire a ogni uomo la misericordia che riceve. Signore del tempo e della storia …
  • Preghiamo per chi vive tempi difficili
    → coltivi la fiducia in Dio, abbandonandosi nelle mani del Signore, Padre ricco di bontà verso i suoi figli. Signore del tempo e della storia …
  • Preghiamo per i bambini nati durante quest’anno
    → crescano secondo i principi evangelici, confidando in Dio e coltivan­do i migliori valori umani. Signore del tempo e della storia …
  • Preghiamo per chi ha subito torti o ingiustizie
    → guardando a Gesù, ricordi che la logica del perdono e della misericor­dia è sempre vincente e comprenda da Lui come diventare capace di per­dono. Signore del tempo e della storia …
  • Preghiamo per la pace fra di noi e nel mondo intero
    → si fondi sulla responsabilità reciproca degli esseri umani, quali figli dell’unico Padre che è nei cieli, e sia avvertita da tutti come sfida alla conversione del cuore da compiere giorno dopo giorno. Signore del tempo e della storia …
  • Preghiamo per tutti noi
    → ci lasciamo guidare a comprendere i doni che il Signore ci ha conces­si quest’anno, ringraziandolo con cuore sincero. Signore del tempo e della storia …
  • Preghiamo per coloro che quest’an­no hanno lasciato la vita terrena
    → il Signore di ogni misericordia li accolga presto accanto a Sé nella gloria e nella pace. Signore del tempo e della storia …

 

C. O Dio, Signore del tempo e della vita, concedici di scoprire con gioia i segni della tua provvidenza e donaci la forza di testimoniare e di diffondere il vangelo del tuo Figlio, il Cristo benedetto, che vive e regna con te per tutti i secoli dei secoli. Amen.

31 DICEMBRE 2018 – ADORAZIONE EUCARISTICA E TE DEUM

Poiché l’adorazione eucaristica segue la celebrazione della Messa, ricordiamo che non è consentita l’esposi­zione eucaristica fatta unicamente per impartire la benedizione (cfr Rito della Comunione fuori della Messa e culto eucaristico, 97) ed è quindi necessario dedicare un tempo adeguato all’adorazione. Al termine della celebrazione della SANTA MESSA vespertina, dopo l’ORAZIONE dopo la comunione, il celebrante apre la breve adorazione eucaristica, salutando l’assemblea [1]:

Sac. – Benediciamo il Signore.
A – Rendiamo grazie a Dio.

 

ESPOSIZIONE del SS.mo Sacramento

Canto di esposizione:

Segue l’incensazione e una breve adorazione silenziosa

Sac. – Sia lodato e ringraziato ogni momento (più volte)
A – Il Santissimo e Divinissimo Sacramento

Vengono portare all’altare 12 candele accese e vengono disposte ai piedi dell’ostensorio.
Sono il simbolo dell’anno 2018.
Intanto una guida, dando voce alla preghiera dell’assemblea, proclama:

Guida: Eccoci, Signore! Siamo davanti a Te alla fine di quest’anno 2018 per ringra­ziarti di averci concesso di vivere questo tratto di strada insieme con Te e per averci sempre offerto la tua grazia e le tue grazie. Tu, Signore eterno, Sovrano dei Regni e Pa­drone del tempo e della storia, sempre vegli su di noi e ci accompagni nel cammino.
Di­nanzi a noi e sotto i tuoi occhi divini, ai piedi del tuo altare, come un rapido film, scor­rono i ricordi degli eventi di quest’anno, lieti o tristi, semplici o solenni che siano: è stata la nostra vita, è stato ciò che Tu ci hai offerto in questi 12 mesi di vita.
Signore nostro, Verbo eterno, Parola di Vita, lenisci le pene provocate dal male, continua a dare vigore alla nostra esistenza terrena, donaci il tuo Spirito e prendici per mano, perché il nostro cammino verso il Padre non sia mai de­viato.

 

Momento di preghiera silenziosa

 

Sac. – Sii benedetto, Signore Dio, nostro Padre, ora e sempre!
Tua, Signore, è la grandezza, la potenza, la gloria, lo splendore e la maestà,
perché tutto, nei cieli e sulla terra, è tuo.
Tu ti innalzi sovrano sopra ogni cosa! Nella Tua mano c’è forza e potenza.
Ora, nostro Dio, noi ti ringraziamo e lodiamo il tuo nome glorioso.
Davanti a Te un giorno è come mille anni,
e mille anni come il giorno di ieri che è passato.
Ti preghiamo, o Padre: aiutaci a riconoscere la tua presenza
nelle vicende liete e tristi della vita,
perché non si spenga la speranza che hai acceso nel cuore di noi, tuoi figli.
Per Cristo, tuo Figlio e nostro Signore.
A - Amen!

Breve pausa di silenzio

 

Guida: Stasera, davanti al Signore del tempo e della storia, si condensano i minuti e le ore, i giorni e le stagioni di questo 2018, i suoi avvenimenti personali, comunitari, nazionali e mondiali. Un anno in cui abbiamo costruito ma anche distrutto, unito e pure diviso, valorizzato o, a volte, sciupato le opportunità che Dio ci ha offerto …
Tirando le somme con onestà, il bilancio è passivo. Solo il Signore è la nostra speranza e noi siamo dinanzi a Lui a mani vuote e col cuore pieno di filiale confidenza in Lui. Invochiamolo.

A Perdona, Signore.
Lett.1 La nostra pochezza d’amore.

A Perdona, Signore.
Lett.1 Di non aver gioito per il dono della tua grazia.

A Perdona, Signore.
Lett.1
Le nostre mancanze e omissioni.

A Perdona, Signore.
Lett.1
I nostri egoismi e la nostra indifferenza.

A Perdona, Signore.
Lett.1 Le nostre paure e i nostri attaccamenti.

A Perdona, Signore.
Lett.1 I peccati verso la nostra comunità.

A Perdona, Signore.
Lett.1 I peccati verso coloro che ci hai affidato.

A Perdona, Signore.
Lett.1 La povertà dei nostri frutti.

A Perdona, Signore.
Lett.1 Di non aver ascoltato la tua voce
che chiama a
ttraverso la tua Parola.

 

Sac. – Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.
A – Amen!

Canto: BENEDICI IL SIGNORE

Momento di preghiera silenziosa

 

Sac. – Preghiamo per tutti coloro che hai voluto richiamare a Te durante quest’an­no: quelle che abbiamo conosciuto e amato, ma anche quelle che ci sono lontane. Ti in­vochiamo per le vittime della violenza, dell’odio, delle guerre, delle divi­sioni in tutto il mondo: accoglile nella tua pace e consola chi su tutta la Terra soffre.
A – L’eterno riposo dona a loro, o Signore … Amen

  • Breve preghiera silenziosa

Sac. – Nella sua misericordia eterna e illimitata, il Padre ci dona un altro anno da trascorrere con Lui in questo mondo, un tempo propizio perché noi e tutti i nostri fratelli possano incontrare la tenerezza del Dio di Gesù Cristo!
Ringraziamo ora il Signore, amante della vita, che manifesta la sua onnipo­tenza nell’essere compassionevole verso di noi:

A – Grazie, Signore,
Lett.2 – per il dono della tua presenza in mezzo a noi.

A – Grazie, Signore,
Lett.2 – per il tuo amore misericordioso e incessante.

A – Grazie, Signore,
Lett.2 – per la tua Parola che illumina sempre il nostro cammino.

A – Grazie, Signore,
Lett.2 – per il tempo che ci doni e che ci donerai.

A – Grazie, Signore,
Lett.2 – per averci chiamati a vivere in questa città e in questa comunità.

A – Grazie, Signore,
Lett.2 – perché aspetti con pazienza che portiamo i frutti che tu vuoi da noi.

Nella preghiera silenziosa aggiungiamo silenziosamente i nostri motivi personali di ringraziamento a Dio.

Sac. – Consapevoli che il tempo che scorre è sempre una nuova occasione che il Signore ci offre, affidiamo al Padre tutte le preghiere che portiamo nel cuore e, in comunione con tutti i nostri fratelli e sorelle di fede, eleviamo a Lui la preghiera di lode e ringraziamento del Te Deum, alternandoci fra il coro e l’assemblea:

Durante il canto, viene incensato l’altare e il Ss.mo Sacramento per tre volte.
Al termine dell’incensazione, vengono spente le 12 candeline e viene portata una piccola lampada che viene deposta al centro, ai piedi dell’ostensorio.

CANTO DEL TE DEUM

Sac. – O Dio, che vivi in eterno senza principio e senza fine, e sei l’origine e la meta di ogni creatura, fa’ che nell’anno nuovo che stiamo per cominciare e di cui stasera ti consacriamo gli inizi, viviamo giorni prosperi e sereni, portando frutti abbondanti di buone opere. Per Cristo nostro Signore.         A- Amen

  • Canto: ADORIAMO IL SACRAMENTO
    e incensazione del Ss.mo Sacramento:

Adoriamo il sacramento che Dio Padre ci donò
Nuovo patto nuovo rito nella fede si compì,
al mistero è fondamento la parola di Gesù,
la parola di Gesù.

Gloria al Padre onnipotente, gloria al Figlio redentor
lode grande, sommo onore all’eterna Carità,
gloria immensa eterno amore alla santa Trinità,
alla santa Trinità. Amen.

Sac. – Ci hai dato il Pane disceso dal cielo
A – Che porta in sé ogni dolcezza

Sac. – Preghiamo.
Concedi, o Dio Padre, ai tuoi fedeli di innalzare un canto di lode all’Agnello immolato per noi e nascosto in questo santo mistero, e fa’ che un giorno possiamo contemplarlo nello splendore della tua gloria. Per Cristo nostro Signore.       A – Amen!

  • BENEDIZIONE EUCARISTICA
  • ACCLAMAZIONI:

Dio sia benedetto

Benedetto il suo santo nome

Benedetto Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo

Benedetto il nome di Gesù

Benedetto il suo sacratissimo Cuore

Benedetto il suo preziosissimo Sangue

Benedetto Gesù nel SS. Sacramento dell’altare

Benedetto lo Spirito Santo Paraclito

Benedetta la gran Madre di Dio, Maria santissima

Benedetta la sua santa e Immacolata Concezione

Benedetta la sua gloriosa assunzione

Benedetto il nome di Maria, vergine e madre

Benedetto san Giuseppe, suo castissimo sposo

Benedetto Dio nei suoi angeli e nei suoi santi.

 

 

Affidiamo all’intercessione della Madre di Dio, nostra tenerissima Madre celeste, l’anno che stiamo per iniziare, cantando:
Canto: CANTO A TE, MARIA
SOTTO LA TUA PROTEZIONE

 


[1] Alcune parti sono adattate liberamente a partire dai testi contenuti in: A. AMAPANI (ed.), Avvento e Natale 2018-2019, ed. S. Paolo, pp. 72-76.