E’ nato dalla contemplazione dell’eucaristia, sacramento del divino amore, per mezzo del quale Gesù Cristo, rendendosi pane di vita eterna e comunicandosi nella frazione di esso ai peccatori, che sono nel vero senso i poveri perchè spogli dei beni celesti, viene a ricercarli sfamandoli di ogni strano e dannoso appetito e nutrendoli del vero nutrimento che da la vita e la vita eterna.

Il boccone del Povero nel suo primo intendimento, è la santa comunione, in cui i poveri peccatori ricevono grazie e vita.
Il soccorso materiale, non ha avuto altro scopo che quello di riunire mezzi e operai per lavorare alla vita vera, all’osservanza della santa legge di Dio, alla imitazione e alla unione di Gesù Cristo, e così avvicinando i ricchi ai poveri, unire tutte le creature nel vincolo della carità che formerà la beatitudine degli eletti.